Andrea CAMAI

Categoria: Stilismo Accessori

About.

EQUALITY

“Ignorare il male equivale ad esserne complici”
Martin Luther King

Quest’anno grazie al fatto che eravamo chiusi in casa, gli episodi di razzismo sono esplosi nei nostri occhi nonostante fossero sempre accaduti.
L’episodio che ha fatto scoppiare le proteste oltreoceano, è stata l’uccisione di George Perry Floyd, un uomo afroamericano di 46 anni nato a Houston, in Texas, che il 25 maggio 2020 in Minneapolis perse la vita. “Non riesco a respirare”, disse 20 volte George Floyd accasciato a terra con il ginocchio di un poliziotto nel collo che gli impediva di respirare, 8 minuti e 46 secondi dopo, morì.
Questo e molti altri omicidi, minacce e umiliazioni sono state le gocce che hanno fatto traboccare il vaso e che portarono a una vera e propria protesta che per alcuni aspetti portò ad una vittoria, ovvero la carcerazione degli assassini di George Floyd.
Questa piccola vittoria però non diede fine a questi atti, perchè il razzismo esiste da anni e esisterà sempre. La distanza che ho voluto rappresentare io, è intesa come la lontananza che c’è tra le persone solo per il colore della pelle, il fatto che vengano viste diversamente da una persona “bianca”, quando in realtà sotto quello strato di pelle siamo tutti UGUALI.
Ho voluto realizzare delle mani di colori diversi, che si stringono per rappresentare il supporto che ci dovremmo dare l’un l’altro per abbattere questa distanza.

Dettagli.

Studi - ISIS “ZANUSSI” – PORDENONE

Categoria - Stilismo Accessori